storia

Considerato che nella zona non esistevano particolari infrastrutture capaci di incrementare il turismo e accertato il limitato interesse sulla questione da parte delle autorità locali, nei primi anni ’70 nacque ad Aringo l’idea di promuovere una iniziativa a servizio della gente che migliorasse le condizioni ambientali del paese e offrisse la possibilità a chi vi risiede e vi soggiorna di disporre di spazi in piena sicurezza. Basti ricordare che fino ad allora per fare una partita a pallone i ragazzi erano costretti ad uscire dal paese ed arrivare fino a Iammarine dove si arrangiavano su uno spazio semipianeggiante circondato da boschi. I bambini erano obbligati a giocare per i vicoli o lungo la strada. Confortato da numerosi consensi ed adesioni, il dr. Pietro Averni propose l’idea di fondare un’associazione che con adeguate strutture potesse sostenere autonomamente dei programmi idonei a tutti per trascorrere il tempo libero. Venne così istituita nel 1972, sotto la sua presidenza, l’Associazione Aringo Club. Concorde con lui il cav. Aquilio Tudini mise a disposizione il terreno dove venne realizzato il grande parco giochi per bambini, completo di attrezzature e divertimenti di ogni tipo e dotato di un’ampia pista di pattinaggio. Subito dopo furono costruiti un campo di calcio in erba con tribune, un campo di pallavolo e un campo di bocce su terreni acquisiti in locazione. E’ dello stesso periodo l’affitto di un locale scantinato adibito a prima sede del club e a circolo ricreativo. Nella fase iniziale l’entusiasmo si manifestò concretamente tra tutti i soci che collaborarono in maniera attiva per conseguire rapidamente gli scopi sociali. Si narra che per sostenere le spese iniziali di gestione, molti associati abbiano sostenuto più quote ognuno. Col tempo furono acquistati numerosi attrezzi per curare la manutenzione degli spazi a verde. Anche i successivi consigli hanno cercato costantemente di mantenere e migliorare le strutture esistenti: tutto il patrimonio dell’associazione è stato sempre curato personalmente dai singoli consiglieri aiutati dai diversi collaboratori, molto spesso volontari.
Oggi il patrimonio comprende, oltre ai già citati spazi, una sede ufficiale nella ex casa parrocchiale ristrutturata per l’occasione. Al suo interno una sala TV per le proiezioni di film, una cucina attrezzata con salone per pranzi e cene sociali, un forno a legna per le pizze, una biblioteca, una ludoteca, una sala giochi con tavolo da ping-pong. Nel 2001 è stato acquistato un biliardo e allestita una apposita sala dotata di tutti gli accessori necessari. Dal 2010 è a disposizione dei soci anche una sala musica professionale. Ideata e voluta dagli ArinGroup, è stata realizzata con i proventi raccolti dal gruppo nel corso degli anni e grazie alla partecipazione di numerosi volontari che si sono alternati nei lavori di costruzione. La sala musica, completa di strumenti e mixer, è dotata anche di una sala regia utilizzata per le registrazioni.
A cavallo tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90, grazie all’idea di alcuni ragazzi del paese, è stato ideato e realizzato il Calendario Aringaro, particolarmente originale. Al suo interno immagini caratteristiche di Aringo insieme ad aneddoti e curiosità. Al posto dei santi ogni giorno erano indicati i nomi di tutti gli amici del paese che compivano gli anni. Il ricavato, inizialmente accantonato in un apposito fondo per la realizzazione di un campo sportivo polivalente, è stato successivamente versato a favore dell’Associazione. Dal 2013 sono attive 2 webcam che trasmettono in diretta le immagini del paese sul web e dal 2015 una stazione meteo invia sul sito la situazione metereologica in tempo reale. Recentemente Aringo Club ha acquisito in locazione dal Comune tutta l’area che comprende la ex scuola del paese, già sede della sala musica.
Da quando è stata fondata l’Associazione ha sempre contribuito in maniera determinante all’organizzazione degli eventi di carattere artistico, culturale, folcloristico e sportivo. Soprattutto l’Aringo Club è stata ed è tuttora promotrice di quasi tutte le manifestazioni che si tengono in paese, come le gite turistiche annuali, gli appuntamenti enogastronomici in occasione delle ricorrenze del passato e i tradizionali festeggiamenti patronali. Oggi gli eventi in programma vengono pubblicizzati sia sulla pagina appuntamenti del sito che sui principali social media ad esso collegati e comunicati via email a tutti i soci