terremoto: nuove forti scosse con epicentro in zona

terremoto: nuove forti scosse con epicentro in zona

Continua senza sosta lo sciame sismico che da stamattina ha colpito la nostra zona con 4 forti scosse avvertite distintamente in tutto il centro Italia. Alle 10,25 la prima, con magnitudo 5.3 ed epicentro Aringo, è stata seguita alle 11,15 da un’altra di intensità 5.5 ed epicentro nel comune di Capitignano e alle 11,25 da una terza con magnitudo 5.4 ed epicentro nei pressi di Castel Paganica. Alle 14,33 poi si è verificata una ulteriore potente scossa con magnitudo 5.0 ed epicentro nel territorio del Comune di Montereale. Le scosse hanno provocato ulteriori crolli nelle vicine zone terremotate di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto. In particolare ad Amatrice si registra il crollo definitivo del campanile della chiesa di S. Agostino oltre ad alcuni cornicioni della scuola alberghiera. La situazione più critica si è però verificata nel territorio del comune di Montereale dove la gran quantità di neve ha reso impraticabili le strade e isolato molte delle sue frazioni rimaste sotto quasi 2 metri di neve. Si parla di crolli a Campotosto, Poggio Cancelli e in qualche frazione della zona. A Campotosto una slavina staccatasi per le scosse ha travolto alcune case provocando un disperso. Ad Aringo una delegazione dell’Associazione Aringo Club ha eseguito nel pomeriggio un sopralluogo per le vie del paese. La situazione nel tardo pomeriggio risulta essere la seguente: strade piene di neve, con accumuli in alcuni punti fino a due metri di altezza, vicoli impraticabili, situazione spettrale. Numerose sono le crepe visibili sulle case nel centro del paese, già lesionate dai precedenti sismi del 2009 e del 2016. Per il paese con le strade completamente al buio transitano solo cingolati dell’Esercito insieme a Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Ambulanze e altri mezzi di soccorso. Forse per l’eventuale recupero dei dispersi provenienti da Poggio Cancelli.

Galleria di immagini appena trasmesse dal paese. Si ringraziano Dario, Fabiana e Mario per le foto

 

 

 

 

Galleria completa alla pagina Google+